le mani

Oggi ho montato la serra per le nostre piante.

Ho le mani sporche di terra e di ruggine.

Forse per il lavoro che faccio mi piace ogni tanto usare le mani e sporcarle, allenarle, tagliarle.

Tu che mi dici che sono bravo con le mani. 

Mani che che sanno correre veloci sulla tastiera quando lavoro, mani che costruiscono lego, che accarezzano bambole, che accarezzano te.

Tu che mi dici che sono bravo con le mani sulle cose e su di te.

Mani che vogliono coccolarti, accenderti, farti fremere e urlare. 

Mani che vorrebbero esplorarti, legarti, prendere il tuo sapore fino ad avere i polpastrelli ruvidi per i tuoi liquidi.

Accetta queste mie mani come fossero un pegno e un dono.

All alone, or in two’s,

The ones who really love you

Walk up and down outside the wall.

Some hand in hand

And some gathered together in bands.

The bleeding hearts and artists 

Make their stand.

Annunci

2 thoughts on “le mani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...