Trasgressione

Dedicato a tutti quelli che si chiedono quale sia la loro più grande trasgressione.

Quando si svegliò loro dormivano ancora. Lei era riversa sul letto, nuda, con addosso le autoreggenti e le manette lucide. I segni rossi delle frustate sulla schiena. Lui era accoccolato ai piedi del letto con dei collant strappati che gli aveva ordinato di indossare. Raccolse piano le sue cose, le ripose con cura maniacale nella sua 24 ore di pelle che si portava sempre agli incontri, si rivestì e uscì.

MarkBull faceva sempre così. Non voleva rischiare di doversi salutare, “ciao è stato bellissimo, rivediamoci”. Odiava quelle cose. Le regole del gioco le aveva sempre dettate lui. L’annuncio sui sito… “MarkBull vuole trasgredire”… un paio di messaggi in cui dava istruzioni secche e precise… poi ci si vedeva. Non voleva chiacchierare, conoscersi, lui voleva solo scopare. Scopare e dominare, era sempre stato così fin da adolescente.

Angel scrive: vuoi trasgredire MarkBull? Via Buozzi 12. Mercoledì sera ore 20. Non portare nulla, solo in tuo spirito

Il messaggio quella mattina lo colpì come un pugno allo stomaco. Cosa vuole questa? Chi crede di essere… le regole le detto io… Trasgressione, cosa ne vuoi sapere di trasgressione, stupida! E lui cosa ne sapeva di trasgressione?  Aveva mai provato davvero a trasgredire?

Alle 20 in punto di mercoledì suonò il citofono.

“Sali”. La voce era morbida, dolce, sensuale. Quando aprì Angel le apparve con un intimo delicato di seta rosa. Una vestaglia morbida le copriva le spalle.

“Rilassati amore, ora sei a casa”. Lo prese dolcemente per mano e lo portò in bagno. Iniziò a spogliarlo, lentamente, in un tempo che a lui parve infinito. Tenendolo per mano lo aiutò ad entrare nella vasca. L’acqua era calda, sapeva di rosa, e le candele tutto attorno creavano un atmosfera sensuale. Lei iniziò a lavarlo delicatamente, con una grazia che a lui pareva di geisha.

Lo fede sdraiare sul letto, si sentiva calmo, rilassato, ma eccitatissimo. Lei lo baciò delicatamente sfiorandogli appena le labbra. Si sdraiò accanto a lui posando la sua testa sul suo petto nudo. “Ora dormi caro, ti amo!”.

Lui chiuse gli occhi e venne.

 

Annunci

30 thoughts on “Trasgressione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...