Bushidō

Qualche tempo fa, dopo aver provato a colorare un disegno ispirato a Yuji Moriguchi, assieme a Ysingrinus e a Zeus si discuteva sul cercare di disegnare qualcosa in stile Giapponese classico.

I dipinti di quel genere sono per me meravigliosi, caratterizzati da colori tenui, volti allungati e pose di solito innaturali, ma non di meno, armoniose. Corpi e mani rugose, che ricordano la forma aggrovigliata di alcuni bonsai.

Urgeva, per questa sfida, che è ben ardua, armarsi di matite, gomma, pastelli e fogli nuovi.

Così ho fatto.

Il primo tentativo, che potete vedere qui sotto, ha subito una brutta fine, annegato da un bicchiere d’acqua rovesciato per la troppa foga nel colorare durante pura trance creativa.

Il secondo, che avete potete vedere in cima al post di oggi, è ispirato alla vita di Miyamoto Musashi, forse uno dei samurai più famoso della storia del Giappone, durante il suo ultimo memorabile scontro con il suo rivale Sasaki Kojirō, tenutosi sulla spiaggia dell’isola di Ganryū-jima.

Per quanto la strada sia ancora lunga, specie nella stesura del colore, sono contento del risultato finale.

Tanto che, con malcelata soddisfazione, ho deciso di firmare, per la prima volta, un mio disegno.

Passo ora la palla a Ysingrinus e a Zeus.

I sette princìpi del Bushidō

義, Gi: Onestà e Giustizia
Sii scrupolosamente onesto nei rapporti con gli altri, credi nella giustizia che proviene non dalle altre persone ma da te stesso. Il vero Samurai non ha incertezze sulla questione dell’onestà e della giustizia. Vi è solo ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.

勇, Yu: Eroico Coraggio
Elevati al di sopra delle masse che hanno paura di agire, nascondersi come una tartaruga nel guscio non è vivere. Un Samurai deve possedere un eroico coraggio, ciò è assolutamente rischioso e pericoloso, ciò significa vivere in modo completo, pieno, meraviglioso. L’eroico coraggio non è cieco ma intelligente e forte.

仁, Jin: Compassione
L’intenso addestramento rende il samurai svelto e forte. È diverso dagli altri, egli acquisisce un potere che deve essere utilizzato per il bene comune. Possiede compassione, coglie ogni opportunità di essere d’aiuto ai propri simili e se l’opportunità non si presenta egli fa di tutto per trovarne una. La compassione di un samurai va dimostrata soprattutto nei riguardi delle donne e dei fanciulli.

礼, Rei: Gentile Cortesia
I Samurai non hanno motivi per comportarsi in maniera crudele, non hanno bisogno di mostrare la propria forza. Un Samurai è gentile anche con i nemici. Senza tale dimostrazione di rispetto esteriore un uomo è poco più di un animale. Il Samurai è rispettato non solo per la sua forza in battaglia ma anche per come interagisce con gli altri uomini. Il miglior combattimento è quello evitato.

誠, Makoto: Completa Sincerità
Quando un Samurai esprime l’intenzione di compiere un’azione, questa è praticamente già compiuta, nulla gli impedirà di portare a termine l’intenzione espressa. Egli non ha bisogno né di “dare la parola” né di promettere. Parlare e agire sono la medesima cosa.

名誉, Meiyo: Onore
Vi è un solo giudice dell’onore del Samurai: lui stesso. Le decisioni che prendi e le azioni che ne conseguono sono un riflesso di ciò che sei in realtà. Non puoi nasconderti da te stesso.

忠義, Chugi: Dovere e Lealtà
Per il Samurai compiere un’azione o esprimere qualcosa equivale a diventarne proprietario. Egli ne assume la piena responsabilità, anche per ciò che ne consegue. Il Samurai è immensamente leale verso coloro di cui si prende cura. Egli resta fieramente fedele a coloro di cui è responsabile.

Annunci

62 thoughts on “Bushidō

  1. Non sono un grandissimo fan dell’arte giapponese. Non chiedermi perché, preferisco i principi del Bushido che l’arte che lo rappresenta.
    Ma, e dico MA, rispetto ai classici disegni giapponesi da anime/manga, questi “tradizionali” sono meglio. Esprimono altro e non solo le perversioni mentali di un 12enne giapponese infoiato a morte ahahahah.
    L’espressione della perversione mentale non è male in sé, quello che mi disturba di più sono i tentacoloni etc etc.

    Liked by 1 persona

      1. Ovvio che non sono paragonabili.
        Stavo cercando di riassumere in poche righe la mia perplessità verso i manga e una certa “propensione” (anche se non è nel mio stile) per la pittura classica.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...