¡Hasta la victoria siempre!

img_1181-1

Qualche giorno fa (b)ananartista SBUFF nei commenti a un mio post mi invitava a un excursus nell’arte caraibica.

La sfida era di quelle toste perché l’arte sudamericana e caraibica non mi è così famigliare. Ok, non si tratta esattamente di una sfida direte voi. E’ vero, dirò io, ma di solito sono portato a vivere queste cose come fossero una sfida. Una sfida con me stesso, con le mie possibilità e con i miei limiti.

E quando riesco a superarli… CAZZO CHE BELLO!

Mi getto a capofitto su internet. Inizio a cercare immagini, filmati e video corsi di merengue. Perché merengue direte voi? Ma allora non li avete letti i commenti, dico io!

Subito mi rendo conto che troppi sono gli elementi che mi mancano:

  1. Pantalone in raso nero lucido
  2. Fisico scultoreo da ballerino
  3. Gilet, possibilmente con strass e paillettes, che metta in evidenza quanto al punto 2
  4. Ampia pista da ballo in parquet lucido (anche spostando o bruciando tutti i mobili di casa lo spazio sarebbe comunque carente)
  5. Giradischi gracchiante che fa tanto locale malfamato di Cuba e pubblicità del Pampero.
  6. Ballerina dinoccolata

Ok, devi cambiare arte, direte voi! Proviamo a buttarla su un disegno, dico io!

Mi armo di tutto il necessario, perché il contorno è importante, l’atmosfera fondamentale.

  1. Foglio di carta (in realtà i fogli sono stati due, perché il primo tentativo è stato abortito sul nascere, ma mica posso dirvi tutto no?)
  2. Cohiba conservato per le occasioni speciali (sette foglie, uno spettacolo!)
  3. Foglia di cedro per accenderlo
  4. Finestra regolarmente spalancata per l’odore del sigaro
  5. Pastelli colorati
  6. Matita e gomma
  7. Bichiere di rum (ok, era un whisky, irlandese per giunta, ma così fa molto meno sudamericano. E mica potrò rovinarvi l’atmosfera no?)

Le calde sonorità del merengue sono rimaste nel complessino che suona lungo una colorata via di Cuba che probabilmente esiste solo della mia fantasia.

Cuba? E chi te lo dice a te che si tratta di Cuba, direte voi? Cavolo, avete ragione, dico io!

Qui per far capire che si tratta di Cuba mi salva solo la bandiera e l’iconico e intramontabile profilo di Che Guevara, che se lo ha dipinto anche Andy Warhol potrò disegnarlo anch’io!

Ho finito, lo guardo, sorrido e lo firmo. Mi piace, dico io! Lascialo dire a noi se è bello, direte voi!

¡Hasta la victoria siempre!

 

Annunci

85 thoughts on “¡Hasta la victoria siempre!

  1. Senti ma se per zozzolerci ti mandassi una foto un po’ zozza… ahaha ti premetto che è già uscita sul mio blog… ma sul tuo potrebbe avere un altro effetto, capirai quando la vedi…. vediamo che hai il coraggio di pubblicarla! ahahah 😀

    Liked by 2 people

      1. Me ne farò una ragione. Allora credo di aver capito a che foto ti riferisci. Ovviamente per una foto già pubblicata, posso darti in cambio un post già pubblicato da me! Te lo faccio anche scegliere se vuoi! eheheheh

        Mi piace

      2. Se mi richiedi uno sforzo creativo per qualcosa di nuovo, dovremmo fare pari e patta. Non credi? Dai… sai che bell’esempio anche per i tifosi di tutta Italia! Juve e Milan che collaborano contro l’odio e a favore dell’amore!
        Che dici, ammetti almeno una certa creatività da parte mia per cercare di convincerti!

        Mi piace

      3. Vabbé ha poco di zozzolercio… che volevi?! dovevo scrivere anche il risultato come fanno “le donnine” su tuttosport… ahahah
        Cmq il tuo di calcio ha molto poco… e sopratutto già visto 😛

        Liked by 1 persona

      1. Banderas è un osso duro come paragone… diciamo che condividiamo lo stesso colore dei capelli e della carnagione! Però io sono meglio sotto molti punti di vista, che non sto qui ad elencare per suscitare un po’ di curiosità! (e forse di false aspettative!)
        eheheheh

        Mi piace

      2. Perdonami………..no………….con uno simpatico ridi, scherzi, non ti arrabbi se ti pesta i piedi………però uno che balla bene, che ti fa muovere come non avessi peso beh, è impagabile!
        Un bacino di consolazione Velvet caro! :*

        Liked by 1 persona

      1. scegliamo un tema. prendiamo un foglio e facciamo quattro o cinque linee in centro. quelle saranno comuni. tu disegni a destra e io a sinistra. poi li mettiamo assieme rispettando le righe comuni e vediamo che viene fuori. che dici?

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...