La fabbrica – Gino e Ambrogio

2312

Quando entrò per la prima volta nel grande capannone in molti si girarono ad osservarlo. Sopra i pantaloni da lavoro indossava solo una canottiera bianca, lavata per l’occasione. Il capofficina lo accompagnava, ma soprattutto vi era la sua segretaria Clotilde. Ricci capelli mori e uno sguardo glaciale.

Continua a leggere

Annunci

Inter-Juve… e Alidivelluto

Un grazie a Colpoditacco per aver accettato la sfida e per avermi pubblicato.

Gino e Ambrogio sono amici da tutta la vita. La fabbrica, il sindacato, ora la pensione. Vivono da sempre in quella casa, un po’ fatiscente, ingresso ballatoio. Anche loro si sentono un po’ così a volte. La mattina al bar, al pomeriggio un bicchiere di vino e la partita a scopa. Quando va bene un bel cantiere dove andare a guardare e passare il tempo.

Tutti i giorni, ma non oggi. Oggi c’e’ Inter-Juve. La fede calcistica li ha sempre divisi. Gino è bianconero, Ambrogio neroazzurro.

B703441_N0020_ID866196362_E_P001-e1396971014213

La partita non si può guardare assieme, non Juve-Inter, la partita è una cosa seria. Seduti davanti alla televisione, separati solo da un muro di mattoni. Al calcio di inizio il silenzio è assoluto. 3 a 0 non è un bel risultato da cui partire. L’Inter affronta la partita in modo esemplare. Tiro di Perisic, Ambrogio sussulta, gli scappa un grido. Hernanes perde palla…

View original post 253 altre parole