La luce

3

Dopo la prima e la seconda parte, riusciranno Aranel e il drago Ysi ad avere la meglio sul Freddo che ha conquistato il mondo?

Aranel stava indossando l’armatura e il mantello delle Dame della Luce. In mano reggeva il Bastone del Potere che fu di sua madre, alla cui sommità la Perla brillava di una luce candida.

“Lascia che venga con te, Aranel”

“Lo devo fare da sola Ysi, e lo sai! Per tanti anni mi hai addestrato per questo momento, sei stato un compagno fedele e saggio. Ma ora è giunto il momento che percorra gli ultimi passi del mio sentiero.”

“Ora vedo in te la Goccia di Luce. Che gli Dei dei primi uomini ti siano propizi!”

Aranel abbracciò il Drago con le gote rigate dalle lacrime. Sapeva che forse non lo avrebbe più rivisto, si voltò e uscì dalla Grotta della Sapienza. Fuori era solo gelo e buio, tutto quello che rimaneva del Mondo che Era era racchiuso nella Perla e nella sua volontà.

Continua a leggere

Il volo di Ysi

Dopo la prima parte continua il viaggio di Aranel e del drago Ysi.

“Ci voglio provare Ysi” disse Aranel.
Il drago la fissò negli occhi con aria severa. “Non sei ancora pronta ragazzina, il Freddo è molto potente. Finché tu e la Perla rimarrete celate ai suoi occhi sarete al sicuro! Non possiamo rischiare.”

“Da quanto tempo sono qui? La Grotta della Sapienza è l’unica cosa che io ricordi. Io voglio vedere il Mondo che Era. Tu mi hai insegnato a combattere la Paura. Sei tu ora a tirarti indietro?”

Lo sguardo di Aranel si era fatto duro, come di sfida verso l’enorme bestia che gli stava davanti. Per la prima volta Ysi intravide in quegli occhi la Goccia di Luce che avrebbe potuto plasmare il destino di tutti.

Continua a leggere

La Perla

FullSizeRender.jpg

Le candele rischiaravano le pietre adornate da rune antiche e gettavano ombre danzanti sulle due figure nella Grotta della Sapienza.

“Sciocca!” disse chiudendo di scatto il pesante tomo che teneva tra gli artigli.

“Tu sei l’ultima speranza, non puoi fuggire questo tuo destino! Devi fare quello per cui sei predestinata! È il tuo sentiero, ricordi? E non sei ancora pronta.”

“Non ho chiesto io di essere quello che sono Ysi. Perché io?” chiese la ragazza con gli occhi gonfi di lacrime.

Continua a leggere